Paolo Tenerini:
voce

Paolo Tenerini, voce dei Real Dream, nasce a Grosseto il 27 Gennaio 1962. All'età di 14 anni inizia le prime esperienze musicali in varie band maremmane e contemporaneamente studia chitarra classica. Innamorato dei Genesis da sempre, fonda gli Squonk, gruppo grossetano che avrà vita breve, collezionando una decina di esibizioni live. Negli anni, prima di approdare ai Real Dream, scrive vari spettacoli musicali in collaborazione con Daniele Sgherri, ricercatore discografico e scrittore di libri dedicati alla musica italiana. Lo spettacolo di maggior successo, il "Grazie Lucio" dedicato a Battisti, colleziona tantissime date in giro per le piazze e i teatri italiani. Altra collaborazione è quella con i Teatranti di Fabio Cicaloni, con i quali porta in scena il Decamerone, eseguendo alcuni brani di Angelo Branduardi e vincendo il premio della critica al Teatro degli Industri. Finalmente, nel 2018, corona il suo sogno di cantare i Genesis ed entra a far parte dei Real Dream, dando vita ad un Tour nei teatri italiani che ripercorre le tappe più significative dei Genesis di Peter Gabriel.


Paolo Viccinelli:
basso, basso a pedale, 12 corde

Paolo Viccinelli, bassista e chitarrista dei Real Dream, nasce il 24 Novembre 1955 a San Benedetto Val di Sambro, in provincia di Bologna. Nel 1969 inizia a suonare il basso elettrico con un gruppo rock di ragazzi di Bologna e già l'anno dopo si inserisce con successo nel mondo delle Orchestre da Ballo e inizia a girare prima l'Italia e, più tardi, l'Europa. All'inizio degli anni Ottanta apre "Area Project", un suo Studio Grafico a Bologna, ma mantiene sempre una presenza costante nell'ambiente musicale bolognese, suonando in varie formazioni. Negli anni Novanta, con due amici, fonda i Like, gruppo Tribute ai Genesis, e iniziano quindi i concerti, soprattutto in Emilia Romagna. Nel 2012 decide di iniziare con metodo e impegno lo studio della chitarra 12 corde, al fine di riprodurre in modo sempre più preciso le parti di Mike Rutherford dei Genesis. Nel 2014 viene chiamato a sostituire il dimissionario bassista dei Real Dream e da quel momento la sua vita musicale si dividerà tra Bologna e Genova, ma sempre con una sola passione, la grande musica dei Genesis.


Alessandro La Corte:
tastiere, voce

Alessandro La Corte nasce a Genova il 25 agosto 1966, All'età di anni 5 inizia a suonare l'organo ascoltando E.L.P.
La fortuna di avere fratelli più grandi anch’essi un po’ musicisti ed estimatori di musiche di quell' epoca (Banco, PFM, Santana ecc) lo porta a conoscere dal prog a diverse linee musicali. All'età di 9 anni suona dal vivo, con una banda seguita da un maestro, canzoni di musica leggera stravolgendo il finale della serata con assolo eseguendo Metamorfosi ( bcm). Ovviamente non c'entrava nulla con la serata ma molto apprezzata da alcuni. Poi suonando tutti i santi giorni almeno 3/4 ore arrivano alle sue orecchie i Genesis.
Da lì in poi fa parte a turno di diverse band fino a formare il Panther & C. Composizioni proprie. 2 cd alle spalle. Ma come dimenticare i Genesis? Nel 2009 partecipa al provino nei Real Dream che cercavano un tastierista… e da allora è ufficialmente il loro tastierista.


Andrea Orlando:
batteria

Andrea Orlando, batterista dei Real Dream, nasce a Genova il 1 Maggio 1971. Inizia a suonare la batteria a 14 anni e un anno dopo inizia a seguire i corsi di batteria della scuola Music Line di Genova per due anni; in seguito prende lezioni dal maestro di batteria Mauro Pistarino, per tre anni. Quindi continua lo studio come autodidatta. Dall'età di 16 anni inizia a suonare in vari gruppi della zona di Genova (soprattutto cover pop/rock e piccoli gruppi di Rock Progressivo). Dal 2017 inizia a dedicarsi allo studio del Jazz e da novembre frequenta il corso di batteria jazz tenuto da Rodolfo Cervetto presso la Diamond School di Genova. Negli anni Novanta fa parte del gruppo di Rock Progressivo Jerry’s Attic, e della formazione dark prog Malombra (con cui incide "Our lady of the bones"). Attualmente è membro dei Finisterre (con cui ha inciso “In ogni luogo” nel 1999, e il live “Storybook” nel 2001), La Coscienza di Zeno (“La Coscienza di Zeno”, del 2011, “Sensitività”, del 2013, “La notte anche di giorno”, del 2015, “Il giro del cappio-Dal vivo”, del 2018, e “Una vita migliore”, del 2019). Con entrambi i gruppi suona in vari festival progressive italiani, europei (Spagna, Francia, Belgio, Olanda) ed oltreoceano (USA, Messico, Canada), dividendo in alcune occasioni il palco con gruppi noti nel panorama progressive nazionale e internazionale, come Peter Hammill, Brand X, Banco del Mutuo Soccorso, Le Orme, Delirium, Garybaldi, Locanda delle Fate, Biglietto per l’inferno, The Trip, Goblin, Alphataurus. Dal 1998 è il batterista della tribute band Real Dream, dedicata alla musica dei Genesis, con i quali ha all’attivo numerosi concerti in Liguria e in Italia, tra i quali l’evento “Seven stones are back in Genoa”, il 6 Ottobre 2012 al teatro Govi, alla presenza del chitarrista dei Genesis, Steve Hackett e, il 19 Settembre 2015, il Genesis Day a Bevagna (PG), evento nazionale dedicato alla musica dei Genesis, nel quale il gruppo divide il palco con Bernardo Lanzetti, ex cantante della Premiata Forneria Marconi. Nel 2000 partecipa al musical “Merlin-The rock opera”, scritto da Fabio Zuffanti e Vichy Heward) e collabora a diversi progetti musicali, tra cui il lavoro solista di Stefano Agnini, La curva di Lesmo, Hostsonaten, Zaal (progetto solista jazz rock del tastierista Agostino Macor, membro dei Finisterre e della “Maschera di Cera”). A settembre del 2017 è uscito il suo primo disco solista, "Dalla vita autentica", per AMS Records.


Tiziano Tacchella:
chitarra solista, 12 corde

Tiziano Tacchella, chitarrista dei Real Dream, nasce a Genova nel 1970, imbraccia la prima chitarra a 12 anni rapito dalla magia dei Dire Straits e di Mark Knopfler, di cui diventa un clone; per quasi 20 anni, col gruppo Alchemy suona mini tributi anche ai Supertramp, Eagles, Toto e Pink Floyd; attivo con gli acustici Macma (con cui si cimenta col cantautorato italiano e straniero, supportato anche dalla splendida voce della moglie Stefania), in gioventù, grazie al fratello maggiore, approda al Prog Rock dei Genesis. La passione per il gruppo britannico è coronata nel 2011, quando viene chiamato dai Real Dream a riprodurre le parti di chitarra di Steve Hackett, dalle cui mani riceve un premio nel 2013.

 
Corrado Barchi: fonico e tecnico luci
Copyright Real Dream 2020
home page chi siamo photogallery audio video contatti storia